Assoluti nuoto, brilla Galossi negli 800: “Campione a 16 anni, che emozione”



Il ragazzino romano ha migliorato il suo personale di oltre tre secondi fermandosi a 7”46’28: “Non immaginavo di nuotare in questo tempo visto che l’acqua era un po’ caldina…”. Ok Burdisso nel 200 farfalla, Miressi nel 100 sl, la Pilato nei 50 rana

Temperature bollenti, attorno ai 40 gradi, con l’acqua della piscina di Ostia poco gradita ai nuotatori. Che si lamentano tutti: “Impossibile fare tempi decenti così”. Invece la svolta al pomeriggio la consegna nell’ultima gara il baby Lorenzo Galossi (16 anni compiuti a maggio), 3 ori (400-800 e 4×200), un argento (200 sl) e un bronzo (4×100 sl) conquistati ai recenti Europei juniores di Otopeni, una pioggia di medaglie che gli hanno fatto ricevere anche i complimenti del re Gregorio Paltrinieri: oggi ha dominato gli 800 in 7’46”28, migliorando il suo personale di tre secondi e mezzo che già era record italiano Juniores. Lorenzo, romano di Mentana, allenato all’Aniene da Christian Minotti, ex millecinquecentista, è l’ultimo uomo d’oro del nuoto azzurro, dai 200 agli 800 può segnare il futuro. “Non immaginavo di nuotare in questo tempo visto che l’acqua era un po’ caldina – dice -, è una grande emozione essere campione italiano a 16 anni anche se mancavano Detti e Paltrinieri. Spero di fare dei 400 stile di qualità agli Europei assieme a loro”.

Sussulti

—  

Prima di Galossi la seconda giornata degli Assoluti non ha avuto particolari sussulti, “rovinata” anche dalle assenze di Simona Quadarella negli 800 sl (nei 1500 martedì, pur vincendoli, non era rimasta contenta) e Ilaria Cusinato, out nei 400 misti. Il suo tecnico Matteo Giunta ha preferito indirizzarla sui 200 farfalla di domani dove dovrà conquistare il suo accesso individuale per l’evento di Roma.

Big

—  

Tra i big, titolo per Federico Burdisso nei 200 farfalla che perde un po’ di smalto nel finale ma vince in 1’55”45 davanti a Giacomo Carini (1’56”96), solo quinto Alberto Razzetti (1’57”57). Federica Toma vince i 100 dorso (1’00”10) e fa il bis dopo il successo di ieri nei 50 dorso. Alessandro Miressi è primo nei 100 stile in 48”41, così come Benedetta Pilato nei 50 rana (30”03), la specialità che l’ha portata alla ribalta con il record mondiale tuttora detenuto (29”30). La tarantina ha regolato Arianna Castiglioni, seconda in 30”68, e Lisa Angiolini, terza in 30”84. Bene anche Chiara Tarantino, prima nei 100 sl con 54”69. La giornata ha visto comunque la conquista di altri cinque pass per gli Europei: Ilaria Bianchi nei 100 farfalla (58”71), Sara Franceschi nei 400 misti (4’42”46), Pier Andrea Matteazzi nei 400 misti (4’16”14), Lisa Angiolini nei 50 rana (30”84) e Martina Rita Caramignoli negli 800 stile libero (8’37”87).

Libro Rossetto

—  

In mattinata intanto Claudio Rossetto, 55 anni, torinese, responsabile della velocità azzurra e del Centro Federale – Polo Natatorio Frecciarossa di Ostia, ha presentato il suo libro “Totalmente Nuoto”, dove in 616 pagine e con la tecnologia QR code illustra e racconta metodologie, tecniche ed esperienze del nuoto italiano. “Ho usato un linguaggio semplice, diretto, con l’intento di raccontare prima ancora che spiegare – le sue parole -. Il libro si divide in otto parti, differenti tra loro ma complementari, dove mi sono avvalso anche della collaborazione degli atleti e dell’utilizzo di video grazie alla tecnologia QR code”.



Source link

Denial of responsibility! planetcirculate is an automatic aggregator around the global media. All the content are available free on Internet. We have just arranged it in one platform for educational purpose only. In each content, the hyperlink to the primary source is specified. All trademarks belong to their rightful owners, all materials to their authors. If you are the owner of the content and do not want us to publish your materials on our website, please contact us by email – [email protected]. The content will be deleted within 24 hours.