Borussia Dortmund, Haller ha sconfitto il tumore e ora vede il campo



Il Borussia Dortmund, per sostituire Haaland, aveva deciso di puntare sull’ex Ajax. Poche settimane dopo gli era stato diagnosticato un cancro ai testicoli tornare. Ma dopo una lunga battaglia, ora Sebastian ha un obiettivo: scendere in campo il 22 gennaio contro l’Augsburg

Elmar Bergonzini
@elmarbergo

Il conto alla rovescia è cominciato. Accompagnato da entusiasmo e un senso di liberazione. Sebastien Haller sta per tornare. In realtà è già tornato. Dopo una battaglia spaventosa, affrontata due volte, l’attaccante franco-ivoriano è partito con la squadra per il ritiro invernale in Spagna. E ha un obiettivo: tornare in campo il 22 gennaio nella gara che il Borussia Dortmund giocherà nel proprio stadio contro l’Augsburg.

LA STORIA

—  

In estate il Borussia Dortmund, per sostituire Haaland, ha deciso di puntare su Haller, preso dall’Ajax per 31 milioni. Si tratta dell’acquisto più costoso del mercato estivo giallonero, il secondo colpo più costoso di sempre (dopo quello di Dembelé, pagato 35 milioni nel 2016). Poche settimane dopo gli è stato diagnosticato un tumore maligno ai testicoli, il più frequente (ma non per questo da sottovalutare) fra gli uomini intorno ai 30 anni. Haller si è quindi subito sottoposto alla chemioterapia, finendo sotto i ferri. “Sebastien riceverà ora il miglior trattamento possibile – spiegò il direttore sportivo del BVB Sebastian Kehl -. Le possibilità di recupero sono molto buone. Auguriamo a lui e alla sua famiglia tanta forza e ottimismo. Rivolgiamo a lui i nostri pensieri in questo momento difficile”.

le polemiche

—  

In realtà ci furono subito anche polemiche a riguardo: Klaus-Peter Dieckmann responsabile medico del centro tumorale di Amburgo ha detto la sua sul caso Haller, evidenziando la propria sorpresa per il fatto che la malattia non fosse stata diagnosticata al momento delle visite mediche precedenti al suo trasferimento al Dortmund. “Spesso in quei casi si fa attenzione alle capacità muscolari degli atleti e non si bada ai dati urologici – ha spiegato Dieckmann -. Bisognerebbe fare molta attenzione ai genitali. Personalmente lo considero un fallimento medico”. Ai primi di agosto, nel giorno della presentazione del Dortmund, Haller ha voluto partecipare all’evento girando un video che è stato trasmesso sui maxischermi dello stadio: “Ciao a tutti. Come sapete non posso essere presente oggi. Apprezzo molto il vostro sostegno, non vedo l’ora di giocare davanti a voi e al muro giallo. Mi auguro che la stagione possa cominciare al meglio, io seguirò le partite! Vi auguro il meglio”.

IL CALVARIO

—  

La riabilitazione inizialmente sembrava procedere bene: già a metà agosto Haller aveva ripreso ad allenarsi. Ha reagito da subito con grande determinazione alla diagnosi, cercando di lavorare duramente per recuperare in fretta e tornare a giocare. Priscilla, la moglie dell’attaccante franco-ivoriano, il 16 agosto ha pubblicato una storia su Instagram nella quale si vedeva il marito allenarsi nella sua palestra personale a casa. Con indosso la divisa del Dortmund, Haller si mostrava sorridente e concentrato. La chemio gli aveva fatto perdere qualche chilo e i capelli, ma lui già lavorava per rientrare. A ottobre, al termine di un ciclo di chemioterapia, era volato ad Amsterdam dove l’Ajax, la sua ex squadra, lo aveva accolto per permettergli di allenarsi (su un campo a parte) nel centro sportivo biancorosso.

un’altra operazione

—  

Il 25 ottobre Haller è quindi tornato a correre su un terreno di gioco, anche se aveva fatto sapere che “pur avendo un piano di recupero in mente, potrei anche dovermi sottopormi a un’altra operazione. Dipenderà da quanto è esteso il tumore. Se non mi dovessi operare di nuovo penso che fra due/tre settimane potrei riprendere ad allenarmi con il Dortmund”. Purtroppo no: a metà novembre Haller, tramite i social, ha fatto sapere che “dopo la chemio c’erano vari sviluppi possibili. Vorrei comunicarvi che la mia battaglia non è ancora finita. Devo sottopormi a un’altra operazione per sconfiggere definitivamente questo tumore che mi tiene lontano dai campi da gioco”. Tornato sotto i ferri però Haller non si è abbattuto, e ha continuato a lavorare per riprendersi rapidamente. Pubblicamente ha sempre mostrato grande serenità e forza d’animo, come confermato anche dalla moglie Priscilla: “Lo amo perché è un leone”.

IL RITORNO

—  

Ora però il peggio sembra davvero alle spalle. Nel giorno della festa di Natale del Borussia Priscilla ha pubblicato una nuova foto nella quale si vede che al marito stanno ricrescendo i capelli. Haller ora è incontenibile, vuole tornare a giocare, al punto che dirigenti e staff tecnico del Dortmund lo devono frenare. Lui si allenerebbe tutti i giorni, lo farebbe per ore e ore. Ma è necessario che il corpo si abitui gradualmente alle fatiche. Non deve esagerare. Per questo, paradossalmente, al giocatore è stato vietato di allenarsi quanto vorrebbe. Il club lo ha però portato con il resto della squadra in Spagna per il ritiro invernale. “Ha grande voglia di tornare ad allenarsi con la squadra – ha detto il direttore sportivo Kehl -. Siamo molto contenti per lui e non vediamo l’ora di riaverlo a disposizione”. L’obiettivo è tornare in campo il 22 gennaio, contro l’Augsburg. Anche solo per uno spezzone di gara. Ricordando quanto detto a metà agosto ai suoi nuovi tifosi: “Non vedo l’ora di giocare davanti a voi e al muro giallo”. Ci siamo quasi, il conto alla rovescia è cominciato.





Source link

Denial of responsibility! planetcirculate is an automatic aggregator around the global media. All the content are available free on Internet. We have just arranged it in one platform for educational purpose only. In each content, the hyperlink to the primary source is specified. All trademarks belong to their rightful owners, all materials to their authors. If you are the owner of the content and do not want us to publish your materials on our website, please contact us by email – [email protected]. The content will be deleted within 24 hours.