Europa League: Sarri alla vigilia della sfida Sturm Graz-Lazio



Il tecnico biancoceleste alla vigilia della sfida con lo Sturm: “L’Europa non perdona, guai a sbagliare approccio”. E pensa a un mini turnover

Dal nostro inviato Stefano Cieri

La Lazio torna ad affacciarsi in Europa League ed è inevitabile tornare indietro di tre settimane, alla sciagurata serata vissuta dalla squadra biancoceleste in terra di Danimarca, nell’ultima partita giocata in coppa. Finì 5-1 per il Midtjylland con la formazione di Sarri dominata in lungo e in largo dalla squadra avversaria. “È stata l’unica partita che abbiamo sbagliato in questo avvio di stagione – puntualizza Sarri -, ci deve servire da monito. In Europa non ti puoi permettere di prendere sottogamba gli impegni, altrimenti vieni punito e pure pesantemente. Noi dopo la vittoria sul Feyenoord abbiamo inconsciamente pensato che il girone di Europa League sarebbe stato in discesa ed abbiamo sbagliato l’approccio con il Midtjylland. Non abbiamo giocato come avremmo dovuto. Adesso dobbiamo rimediare”. L’occasione la offre la partita di domani sera a Graz contro lo Sturm, che in classifica ha gli stessi punti della Lazio (ed anche delle altre due formazioni del girone: sono tutte a quota 3). “È un avversario che ha tanta intensità, sarà una gara tosta”, avverte Sarri.

Ma quale scudetto

—  

Se in coppa finora il cammino della Lazio è stato altalenante, in campionato le cose stanno invece andando abbastanza bene, al punto che qualcuno ha addirittura ipotizzato che la formazione biancoceleste possa inserirsi nella lotta per lo scudetto. Un pronostico che Sarri restituisce immediatamente al mittente: “Stiamo giocando bene – ammette Sarri – e sono contento delle prestazioni dei miei giocatori. Ma quello che si dice fuori non ci deve minimamente interessare. Lo sbaglio più grosso che possono fare i miei calciatori è credere a queste cose. Noi siamo all’inizio di un percorso, dobbiamo ancora fare tanta strada per poter ambire a certi traguardi. E al momento non siamo in grado di essere competitivi su tre fronti. Spero che lo possiamo essere nei prossimi mesi, altrimenti la storia si fa troppo lunga…”. Il tecnico sembra intenzionato a fare un minimo di turnover. Dovrebbero inizialmente riposare Milinkovic, Lazzari e Romagnoli e forse anche Zaccagni. Tutti pronti però a dare il loro contributo a partita in corso.



Source link

Denial of responsibility! planetcirculate is an automatic aggregator around the global media. All the content are available free on Internet. We have just arranged it in one platform for educational purpose only. In each content, the hyperlink to the primary source is specified. All trademarks belong to their rightful owners, all materials to their authors. If you are the owner of the content and do not want us to publish your materials on our website, please contact us by email – [email protected]. The content will be deleted within 24 hours.