Qatar 2022, la FIFA pensa alle telecamere negli spogliatoi ma…in differita perchè non si sa mai…



La FIFA starebbe pensando a introdurre le telecamere negli spogliatoi in Qatar, ma non mancano i dubbi. È giusto riprendere i discorsi pre-partita? E che si fa se succede qualcosa che è meglio non far vedere?

Nel calcio non c’è nulla di più sacro dello spogliatoio. All’interno di quelle mura tutto quello che viene detto e fatto dovrebbe rimanere un segreto, condiviso solo dal tecnico, dal suo staff e dei calciatori. Ecco perchè molti si infuriano quando quello che accade nello spogliatoio viene riportato sui giornali. Ed ecco anche perchè i documentari che si occupano delle squadre di calcio pongono sempre come condizione l’accesso alle sacre stanze. Lì, del resto, ci si prepara a partite importanti, si discute di sconfitte pesanti o si festeggiano vittorie insperate e quindi tutti vogliono sapere cose succede all’interno. Dunque, si capisce perchè la FIFA starebbe pensando a introdurre le telecamere negli spogliatoi in Qatar.

L’indiscrezione la lancia RMCSport, spiegando che la federazione internazionale sta valutando la possibilità di installare le telecamere, per catturare momenti importanti. L’idea sarebbe quella di immortalare i discorsi pre-partita, ma è complicato che i commissari tecnici possano essere d’accordo, visto che si rischia di…spoilerare il piano per il match a favore di telecamera. Più probabile dunque che si parli di una locker-room camera, senza audio, che riprenda in un silenzio quasi religioso i momenti precedenti all’entrata in campo dei calciatori. Non esattamente il sogno di ogni curiosone, ma in ogni caso qualcosa che a livello di Coppa del Mondo rappresenterebbe comunque una novità. E non creerebbe troppi attriti con gli addetti ai lavori.

In ogni caso, spiega RMC Sport, vista l’imprevedibilità delle situazioni all’interno degli spogliatoi, è molto probabile che le riprese non vengano mandate in diretta, ma perlomeno in una leggera differita. La prudenza non è mai troppa, dunque meglio tenere a disposizione quella manciata di secondi che può permettere l’editing in tempo reale di situazioni che è meglio non mostrare o fare ascoltare (e ogni riferimento a turpiloquio e/o a nudità accidentali dei calciatori non è per nulla casuale). Dunque, meglio che i convocati per Qatar 2022 comincino a prepararsi. E se speravano che almeno all’interno degli spogliatoi la loro privacy sarebbe stata risparmiata, le stelle del mondiale che verrà avevano decisamente capito male…



Source link

Denial of responsibility! planetcirculate is an automatic aggregator around the global media. All the content are available free on Internet. We have just arranged it in one platform for educational purpose only. In each content, the hyperlink to the primary source is specified. All trademarks belong to their rightful owners, all materials to their authors. If you are the owner of the content and do not want us to publish your materials on our website, please contact us by email – [email protected]. The content will be deleted within 24 hours.