Sport per prevenire le malattie: ma gli italiani sono troppo pigri



Un terzo delle connazionali si muove meno dei 150 minuti a settimana raccomandati per restare in salute e una su cinque non fa esercizio neppure per 30 minuti a settimana

Vera Martinella

Lo hanno ormai dimostrato centinaia di ricerche scientifiche: fare attività fisica contribuisce a prevenire e curare oltre 40 malattie fra le più diffuse. Basta questo per includere almeno mezzora al giorno di movimento fra i buoni propositi per l’anno nuovo. Un consiglio valido soprattutto per le donne italiane che hanno più di 65 anni, ultime in classifica nel nostro Paese quando si tratta di fare ginnastica. 

Sport e prevenzione

—  

Indispensabile non solo per smaltire i chili di troppo (causa di patologie anche gravi e molto frequenti, specie fra gli anziani, quali tumori, diabete e problemi cardiovascolari), l’attività fisica è un vero e proprio toccasana per la salute, “per questo sarebbe opportuno promuovere programmi specifici e dare sostegno alle donne caregiver – : molte over 65 si occupano di nipoti o altri familiari, metà di loro non ha più di 35 minuti al giorno da dedicare a se stesse”, ha sottolineato Francesco Landi,  presidente della  Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (SIGG), durante il congresso nazionale tenutosi recentemente a Roma.

Cominciare dalla camminata

—  

Il primo passo è camminare: può farlo chiunque, con passo più o meno veloce a seconda delle proprie possibilità, e oltre ad avere effetti benefici per il corpo e la mente, contribuisce a ridurre l’inquinamento ambientale, non costa nulla e una camminata è facile da inserire nelle attività quotidiane di tutti. “Una over 65 su tre si muove meno dei 150 minuti a settimana raccomandati, una su cinque non fa esercizio neppure per 30 minuti a settimana – ha spiegato Landi, geriatra della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS di Roma -. Le over 75 hanno il 30% di probabilità in meno di essere attive rispetto ai coetanei maschi: fra le donne è più diffusa l’idea di non essere ‘tipi sportivi’, il doppio rispetto a quanto accada negli uomini, e questo frena molte dall’impegnarsi nell’esercizio fisico, con un gap fra i due sessi che aumenta con il passare degli anni. Pensare a programmi di esercizio fisico su misura per la terza e quarta età, ma anche a sostenere le donne più anziane perché possano avere tempo da dedicare a un’attività motoria, è un investimento fondamentale per la loro salute“.

LE testimonial

—  

Le possibilità fra cui scegliere sono molte, come dimostrano le quattro sportive che hanno scelto di testimoniare con la loro esperienza diretta in favore dell’attività fisica: le campionesse olimpiche Manuela Di Centa, sciatrice fondista, Elisa di Francisca, schermitrice, Antonella Palmisano, marciatrice e Silvia Salis, tiratrice del martello e vicepresidente vicario del CONI, hanno infatti partecipato alla tavola rotonda di apertura del congresso SIGG, per ribadire l’importanza dell’esercizio al femminile a tutte le età, ma soprattutto da anziane.

“Scegliere uno sport e praticarlo significa allungarsi la vita – ha concluso Landi -: qualche tempo fa il Copenhagen City Heart Study, che ha seguito oltre 8500 uomini e donne per 25 anni, ha dimostrato che giocare a tennis, per esempio, allunga la vita di poco meno di 10 anni, andare in bicicletta di quasi 4, nuotare o correre di oltre 3. Si tratta di optare per l’attività più adatta a se stesse e a ogni età si può trovare quella giusta o declinare il proprio sport preferito in base alle proprie caratteristiche e al grado di forma fisica”.





Source link

Denial of responsibility! planetcirculate is an automatic aggregator around the global media. All the content are available free on Internet. We have just arranged it in one platform for educational purpose only. In each content, the hyperlink to the primary source is specified. All trademarks belong to their rightful owners, all materials to their authors. If you are the owner of the content and do not want us to publish your materials on our website, please contact us by email – [email protected]. The content will be deleted within 24 hours.