United Cup: subito Djokovic, Nadal, Berrettini e Musetti. Dove vederla e gli orari



Via al nuovo torneo per nazioni, in cui è presente anche l’Italia: si parte il 29 dicembre (alle 4 del mattino). Subito duelli emozionanti, Matteo-Ruud, il n.2 contro Kyrgios. Si gioca a Brisbane, Perth e Sydney

A cavallo tra due annate, con uomini e donne insieme. Ibrida per natura, la nuova United Cup, competizione che può essere definita la sintesi tra la vecchia Hopman Cup e la recente (ma con vita breve) Atp Cup, di cui ha preso il posto nel calendario. Di fatto, il 2023 del tennis inizia con il nuovo torneo per nazioni, in cui è presente anche l’Italia: si parte il 29 dicembre, con la finale in programma l’8 gennaio. Un’occasione, soprattutto, per scaldare i motori: l’avvicinamento agli Australian Open parte da qui.

Il girone dell’Italia

—  

Misto come l’Hopman Cup e itinerante come l’Atp Cup: il torneo si svilupperà su tre città, ovvero Perth, Sydney e Brisbane. La prima indoor, le altre due all’aperto. Brisbane sarà la sede delle partite del girone E, in cui è inserita l’Italia: gli azzurri e le azzurre se la vedranno con Norvegia e Brasile. Il format prevede, contro ogni nazionale, due match di singolare maschile e altrettanti di femminile, prima del doppio misto che – in caso di 2-2 dopo le sfide precedenti – sarà decisivo.

Il format

—  

I pericoli principali saranno da una parte il norvegese Casper Ruud, dall’altra la brasiliana Beatriz Haddad Maia. Individualità da non sottovalutare, ma la rosa dell’Italia sembra decisamente più profonda: tra gli uomini possiamo contare su Berrettini, Musetti, Vavassori e Bortolotti, mentre le donne protagoniste saranno Trevisan, Bronzetti, Rosatello e Nuria Brancaccio. Il “problema” è che bisognerà guardare anche a quanto succede nell’altro gruppo in scena a Brisbane, il B, in cui sono inserite Polonia, Svizzera e Kazakistan. Ogni città ospiterà infatti due gironi (in totale saranno sei, con dunque 18 nazionali presenti): ad accedere alle semifinali sarà la migliore di ogni sede (dunque dei due gironi combinati), più la miglior seconda.

I big presenti

—  

La fase a gironi terminerà il 3 gennaio. L’Italia giocherà prima contro il Brasile (nelle notti italiane del 29 e 30 gennaio), poi contro la Norvegia (2-3 gennaio), abbinamento che prevede l’interessante sfida tra Berrettini e Ruud. A proposito di partite da non perdere: nella notte tra il 2 e il 3 gennaio è in programma anche il match tra Kyrgios e Nadal, con Australia e Spagna nel gruppo D insieme alla Gran Bretagna. Rafa e Nick sono due dei tanti big presenti nella United Cup: occhi puntati anche su Zverev (sarà il primo torneo ufficiale dopo l’infortunio alla caviglia), Tsitsipas, Fritz, Swiatek, Garcia, Sakkari, Pegula.

Punti e montepremi

—  

Il torneo assegnerà anche punti Atp e Wta, con la somma che dipenderà anche dal ranking dell’avversario. Il montepremi è invece di 15 milioni di dollari, equamente diviso tra uomini e donne: sarà diviso tra quota di partecipazione, partite vinte e premi di squadra. Le semifinali – con protagoniste dunque le tre migliori squadre di ogni città, più la miglior seconda – sono in programma il 6/7 gennaio, con la finale che si disputerà l’8.



Source link

Denial of responsibility! planetcirculate is an automatic aggregator around the global media. All the content are available free on Internet. We have just arranged it in one platform for educational purpose only. In each content, the hyperlink to the primary source is specified. All trademarks belong to their rightful owners, all materials to their authors. If you are the owner of the content and do not want us to publish your materials on our website, please contact us by email – [email protected]. The content will be deleted within 24 hours.