Wimbledon, Sinner: “Una giornata indimenticabile”. Alcaraz: “Ce la giocheremo noi due”



Jannik a fine match è parso soddisfatto: in campo inizia a vedere i frutti del lavoro con il suo team. Carlos questa volta si è dovuto arrendere, ma già pensa alle prossime sfide: “Spero che la nostra rivalità diventi nei prossimi anni la più importante del circuito”

“Oggi ho giocato una partita di un livello molto alto. La vittoria contro Isner mi ha dato tanta fiducia e il mio tennis sta migliorando giorno dopo giorno”. Traspaiono sicurezza e consapevolezza dalla parole di Jannik dopo il successo su Alcaraz. Sembra proprio arrivato il momento per raccogliere i frutti: “Giocare per tre o quattro ore a questo livello non è semplicissimo. Abbiamo lavorato tanto io e Simone per raggiungere questo traguardo”.

Verso i quarti

—  

“Sono molto felice di aver dimostrato tutto il mio valore, ora ho un giorno intero per riposarmi, riprendere le forze e tornare in campo forte per affrontare il prossimo avversario. Il momento che ha deciso l’incontro è stato il game sul 3-1 del quarto set che ho salvato da 0-40. Quando servi bene, giochi i game di risposta molto più rilassato e questa è stata un’altra chiave della partita. Il servizio mi ha aiutato molto e tutte le 7 palle break che ho annullato mi hanno caricato sempre di più. È stata una giornata indimenticabile”.

La prima volta

—  

“Ho mangiato prima delle 13, poi sono andato negli spogliatoi e mi sono visto in tv lo spettacolo di tutti quei campioni che hanno vinto qui a Wimbledon. Entrare sul Centre Court dopo tutti quei giocatori che hanno fatto la storia è stato molto emozionante. È stata la mia prima volta in questo tempio e non sapevo neppure da che parte entrare. È stato tutto molto speciale”.

Alcaraz pensa al futuro

—  

A fine match lo spagnolo ha riconosciuto i meriti dell’azzurro: “Ho molto rispetto per lui perché siamo amici, è una brava persona, sia dentro che fuori dal campo. Ha meritato di vincere perché tutte le volte che ho avuto l’occasione per andare avanti Jannik ha giocato meglio di me i punti importanti”. E pensando al futuro Carlitos ha la idee chiare: “Spero che la nostra rivalità diventi nei prossimi anni la più importante del circuito. Da parte mia cercherò di diventare il tennista migliore del mondo e ovviamente anche Jannik tenterà di fare lo stesso. Sono sicuro che lui rimarrà al vertice per molti anni. Mi piace giocare contro di lui, speriamo in futuro di poter lottare per vincere tutti i tornei più importanti”.



Source link

Denial of responsibility! planetcirculate is an automatic aggregator around the global media. All the content are available free on Internet. We have just arranged it in one platform for educational purpose only. In each content, the hyperlink to the primary source is specified. All trademarks belong to their rightful owners, all materials to their authors. If you are the owner of the content and do not want us to publish your materials on our website, please contact us by email – [email protected]. The content will be deleted within 24 hours.